I bambini possono perdere peso nel grembo materno


Le prime immagini dopo un parto sono le più emozionanti: esprimono la forza dell'atto della nascita insieme alla tenerezza per la nuova vita.

Salute materna. Oms: “Perdere un bambino in gravidanza: ecco perché bisogna parlarne”

Ma soprattutto significano l'inizio di Non a caso, alcuni ritengono che la macrosomia fetale possa essere una condizione che giustifica l' episiotomiail famoso "taglietto" del perineo. Ovviamente, stiamo sempre parlando di rischi, non di eventi che si verificheranno sicuramente se il i bambini possono perdere peso nel grembo materno è grande.

i bambini possono perdere peso nel grembo materno

Va ribadito con chiarezza che la grande maggioranza dei bambini di peso elevato nascono senza andare incontro a distocia, e che circa la metà delle nascite con distocia di spalla riguarda bambini di peso inferiore ai 4 kg. E ovviamente va subito fatta una valutazione del suo stato nutrizionale" afferma Pileri.

i bambini possono perdere peso nel grembo materno

Detto questo, su cosa fare operativamente in vista del parto c'è ancora una certa discussione in ambito scientifico. Per rispondere alla domanda di apertura, in generale 4 kg di peso stimato del bambino non sono certo una condizione sufficiente a stabilire la necessità di un taglio cesareo. Le linee guida biscotto digestivo per dimagrire taglio cesareo dell'Istituto superiore di sanità raccomandano l'intervento se il feto ha un peso stimato oltre i 4,5kg, ma solo in caso di mamma diabetica.

i bambini possono perdere peso nel grembo materno

Sempre per mamme con diabete, alcune società scientifiche sostengono che si possa ragionare sull'intervento anche per pesi un po' più bassi, superiori a 4,25 kg. Insomma, contrariamente a quanto succedeva non molto tempo fa, non è più detto che in caso di feto grande si debba per forza intervenire con taglio cesareo programmato.

Salute materna. Molte donne ancora non ricevono cure appropriate e rispettose quando i loro bambini muoiono durante la gravidanza o alla nascita".

O, ancora, la situazione ostetrica all'avvicinarsi del termine, cioè l'insieme di parametri come la lunghezza e la consistenza del collo dell'utero o la posizione della testa fetale".

L'altra possibilità per un bimbo stimato di 4,5 kg o più, senza diabete materno, è quella di indurre il parto a 39 settimane, per evitare che il piccolo abbia il tempo di crescere ancora. Per questo, è un'opzione che va valutata attentamente, caso per caso, e discussa in modo approfondito con i genitori del bambino, in modo che siano consapevoli di rischi e benefici.